sabato 2 aprile 2011

Tu che leggi dal Giappone

e che passavi di qui quasi tutti i giorni, o almeno quasi tutti i giorni da quando Seavessi, che per essere una blogger è notevolmente inetta in queste cose, ha capito come vedere da dove arrivano le visite.
Tu che hai continuato a passare di qui anche dopo che il mare è impazzito, e Seavessi ogni mattina controllava che ci fossi.
Tu che da qualche giorno non passi più.

Io mi ostino a pensarti in ferie, o a casa con un bimbo con l'acetone, o semplicemente stufa di leggere, ma al sicuro.
Ma ti penso, non so scrivere di attualità, ma ti penso.

Tu che passavi di qui dal Giappone, se ti capita di ripassare, ti prego, lascia un commento, dì che stai bene, e se c'è una cosa qualunque che io possa fare per te.

tua Seavessi.

7 commenti:

ElizabethB ha detto...

Ciao cara, vorrei che la tua lettrice giapponese si facesse viva al più presto, lo vorrei sul serio...Nel frattempo ti lascio un saluto io, che scrivo da pochi km da te, ma manco in rete da oltre una settimana causa suicidio del modem. E' bello essere di nuovo in contatto. Un bacio!

Mamma Papera ha detto...

una piccola lacrimuccia riga il mio viso :(

la tina ha detto...

love. anche da casa, anche da sotto il cielo dell'umbria. a te e al lettore/lettrice del giappone, che spero ritorni. e stia bene. insieme a tutti i suoi amici.

LAMAMMAèSEMPRELAMAMMA ha detto...

Spero tanto che la tua amica dal Giappone ti faccia avere al più presto notizie...e soprattutto che stia bene!!! Glielo auguro di tutto cuore...
P.S: Ma come si fa a vedere da dove arrivano quelli che ti leggono???
Una mamma blogger molto impedita!!!!

Strilly ha detto...

speriamo che si faccia viva!

MissMartinaB ha detto...

Mi unisco, spero che si faccia viva e che si possa essere testimoni di un lieto fine!

kriegio ha detto...

Amica Giapponese, un pensiero per te e per il tuo paese.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...