lunedì 15 novembre 2010

Da adesso in poi (due di due)

OOOOOOOOOh che voglia che avrei di scrivere un post smielato e pieno di buoni sentimenti che me lo invidierebbe DeAmicis. Il titolo mi era quasi venuto bene.
Ma.
Primo giorno di materna, son riuscita a dimenticarmi (dell’elenco fornito dalla scuola), le foto tessera dell’Infanta. No, cioè, non me le sono proprio dimenticate, ho cercato di rimuoverle.

Esplodo il concetto. 
In teoria è semplice, si prende l’Infanta, si va al Super di riferimento, si fa la spesa avendo cura di comprare un Uovochìndel o altro bieco dolce/giochino per ricattare la minorenne. Poi si piazza L’infanta sul seggiolino della macchinetta dellle foto, si promette l’Uovochìndel _basta che tu stia ferma un minutino, vedi lì lo schermo, ecco sorridi... no non la boccaccia, sorridi... fatto!

In pratica la spesa diventa un’odissea perché Seavessi non trova i sacchetti forno, ci sono 52 persone in coda davanti a noi di cui 49 sono vecchine che non sanno usare il bancomat ma pensano che oggi sia un’ottima giornata per imparare. Si arriva davanti alla macchinetta per le foto pronti a sfoderare Uovichìndel a destra e a manca; ma l’Infanta vede le giostrine basculanti e decide che se non va sulla macchinina la sua vita sarà rovinata per sempre (e forse da grande farà la soubrette). Si prende l’Infanta ululante, la si piazza più nolente che volente sul seggiolino della macchinetta-foto, si tira un sospiro di sollievo e si scopre che il seggiolino è troppo basso.
L’infanta dovrebbe stare mezza inginocchiata in una posizione simil-circense. Si provvede a entrare nello sgabbiotto, a puntellare l’infanta con un pacco di carta casa, l’Infanta scivola, la macchinetta scatta e si ottengono delle bellissime foto che ritraggono un orecchio Infantesco, le braccia di Seavessi e il rotolo di carta casa, in piano americano.

Dicevo, ho rimosso la necessità di fototessera.

La maestraS non ha apprezzato.

Peraltro vorrei fare notare quanto segue:

maestraS _ ma come, la lasci qui tutto il giorno? L’inserimento direrebbe 3 settimane più una di prova, potevi chiedere ferie... (sottinteso che razza di mamma snaturata sei)

capo di Seavessi _no, non se ne parla in questo periodo di stare a casa due giorni, siamo in chiusura (sottinteso che razza di dipendente snaturata sei)

A voi l’ubiquità è arrivata a casa col tesserino fiscale del bambino? Sono io che mi son dimenticata di fare richiesta?

2 commenti:

pinkmommy ha detto...

decisamente l'ubiquità non arriva, a me insieme al neonato hanno dato un sacchettino bello capiente pieno di sensi di colpa, e ne ho usati un bel po' finora, sia col figlio che col capo ecc...
comunque, se l'Infanta sta tranquilla, e starà bene, visto che è meglio la maestraS che lavorare no? ;)...dicevo se sta bene e tranquilla lei allora fregatene di tutti i sottintesi, tanto ci sarà sempre qualcuno che ti farà notare che sei fisicamente assente da qualche parte!
e rinnovo il mio in bocca al lupo all'Infanta, che ha già capito quanto siano impietose con noi donnine le macchinette delle foto tessera e le evita come la peste! ;)

Seavessi ha detto...

Ciao Pink!
infatti stamattina lotto coi sensi di colpa, ancora un po' e mi metto in testa che il governo sia caduto per qualcosa che ho fatto io :-D ma sto cercando di uscire dal tunnel, tanto ho avuto un lampo di cos'è che ci frega: che comunque pensiamo di aver sbagliato, ma non abbiamo mai la riprova che se avessimo fatto diverso sarebbe andata meglio o peggio. Non so se l'Infanta sarebbe stata meglio se avessi aspettato i tre anni per mandarla all'asilo...
Come sta lo gnomo grande, gli piacciono le elementari?

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...