martedì 8 novembre 2011

Aspettative


Mesi fa Seavessi parlava con una conoscente, e il discorso è finito sull'amicizia, in particolare sul restare delusi dalle amicizia, dalle amiche in particolare.

Seavessi ha abbozzato e detto _d'altra parte è così, perché onestamente è un concetto che le sfugge un po'.

Si resta delusi perchè ci si aspetta qualcosa e questo qualcosa non arriva.

Ma sono ben poche le persone nei confronti delle quali Seavessi si sente in diritto di aspettarsi qualcosa (inteso come un certo tipo di comportamento), forse solo MaritoNP, perché entrambi hanno preso un certo tipo di impegno, e per prenderlo Seavessi s'è pure vestita che sembrava una meringa con sopra le ciliegine e s'è fatta inilzare il cervello da almeno duemila forcine, e quindi quantomento per rispetto del meringone Seavessi si aspetta certe cose da MaritoNP.

Ma dagli altri?
Seavessi non ricorda di essere mai stata delusa da un'amicizia. Probabilmente perché ben si guarda dal crearsi aspettative sulle persone.

Ma mica per piemontese scetticismo o filosofica atarassia, solo perché all'idea che qualcuno abbia aspettative su di lei Seavessi si sente salire la febbre, spuntare i bubboni e friggere nelle dita quel biglietto per Cuba che un giorno userà. Per il motivo piuttosto banale che è impossibile o quasi indovinare le aspettative degli altri, e quindi di finisce per muoversi in una specie di nebbia disseminata di cose da non toccare che prima o poi anche non volendo toccherai, e farai / ti farai del male, e Seavessi pensa che sia molto meglio prendere le persone per quello che sono, accettando il buono, ed è molto, che arriva da loro ed evitando di carognare sul male che ci fanno, probabilmente spesso in modo involontario.

Tutto sto pippone perché?

Perché Seavessi s'è accorta di esser in astinenza da blog. 

E che a volte vorrebbe scapparne via, chiudere tutto e ciao, perchè non riesce a starci dietro come vorrebbe, a rispondere a tutti o sempre, a seguire e commentare i blog delle amiche, e questo la fa sentire imperfetta e incasinata, come se il blog avesse delle aspettative che Seavessi puntualmente e fatalmente delude.

Ma lo stesso, è in astinenza, e le manca da matti, le mancano le storie che ha incrociato e le persone con cui ha scambiato uno sguardo.

Così Seavessi ci prova, a fare la pace col blog, a dare quello che può e a prendere quello che viene, perchè le manca, le manca tanto.

10 commenti:

pinkmommy ha detto...

il blog non ha aspettative che tu deludi, tanto meno le blogger che hai incontrato, ci mancherebbe! :) magari il tempo per il blog non è quello di prima, ma sappi che è sempre bello trovare i tuoi post, sono sempre una garanzia di sorriso, riflessioni e momenti piacevoli insieme!

La solita mamma ha detto...

Per carità, non ti azzardare, eh ;DDD!
Ho scoperto il tup blog da poco, lho letto tutto e mi piace da impazzire la tua filosofia di vita!
Compreso il pippone sull'amicizia, che condivido in pieno.

la tina ha detto...

urca! quindi non ti devo dire che se non ci sentiamo tuttiggiorni io metto su il broncio e mi sento triste e abbandonata e schifata da te che certamente per le amiche + fighe hai tempo ma per me cacchetta no???
ah non te lo devo dire?
ah non dovevo?

beh, non è 1 cattivo modo di pensare, a parte le cazzate. lo canta anche robbie williams, there are not surprises when nothing is expected.

lovviù.

sfollicolatamente ha detto...

Anch'io ho un rapporto conflittuale col blog, nel senso che vorrei esssere piu presente per lui, ma credo che alla fine neanche lui se la prenda a male se non gli scrivo tutti i giorni, giusto?
Anch'io avevo le ciliegine :-)))

A Prova di Mamma ha detto...

Prometto che non organizzerò più raccolte di firme per buttare la Seavessi-chiavetta e rifarti la connessione.
Prometto che non organizzerò più pullman di blogger inferocite che vengono a trovarti a casa perchè non leggono nulla sul blog.
Prometto che non istigherò più Gì a salire sul medesimo pullman.
Prometto.

(sto scrivendo col gessetto sullo schermo del pc, si vede?)

the pellons' ha detto...

brava! fai la pace col blog che a noi ci diverte leggerti!!

Stresserentola ha detto...

Se avessi i soldi prenderei una casa...
una casa di cui nessuno saprebbe nulla, solo per me
una casa dove poter parlare da sola, urlare i miei pensieri, ridere dei film che mi scorrono in testa...
Dove potermi rifugiare per ascoltare il silenzio.
Dove il tempo rallenta e i respiri non sono affannosi.
Una casa non troppo distante da quella in cui vivo perchè devo poterla raggiungere in poco tempo e in poco tempo devo poter tornare.
Dove potrei conoscere persone che altrimenti non avrei modo di incontrare. E fare amicizia e scambiare sorrisi e creare rapporti non basati sulla quotidianità o sull'opportunismo, ma semplicemente sul piacere di rivedersi quanto ci si rincontra.
Una casa piccola che sta lì per me e non io per lei.
Ma non ho i soldi...è per questo che ho aperto il blog :-)

Pandora ha detto...

ma non bisogna crearsi delle aspettative col blog....questo è anche il bello no? a volte si è resenti, a volte no perchè in fondo è uno spazio cosi personale che uno ci puo fare quello che vuole

ElizabethB ha detto...

Oh Seavessi, pure io mi sento imperfetta e pure cafona, perchè leggo a singhiozzo e commento ancor meno. Non ho più il tempo di prima, figuriamoci per scrivere tutto quello che vorrei. Ma sù, qui non si creano aspettative, Siamo come siamo e basta e ci piacciamo così. Ecco.

Anonimo ha detto...

Cazzarola mi so scordata di mandarti il link con l'antenna gsm.... Perdono. Mi fustigo, ricerco e arrivo.



Gi

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...