venerdì 7 ottobre 2011

Se foste qui


Curiose le cose che si possono vedere in una mattina di inizio ottobre.
Le persone in pigiama che escono a portare i bidoni differenziati, con gli occhi gonfi di sonno, controllando il colore dei bidoni fuori dalla casa del vicino per vedere se sono uguali e quindi anche stavolta abbiamo azzeccato il giorno, meno male.
La malvagia Seavessi medita, un giorno, di alzarsi per prima in tutta la via e metter fuori dei bidoni appositamente colorati di fucsia, per vedere se i vicini ci cascano e l'effetto che fa.
Si possono vedere i trattori che passano coi rimorchi pieni di riso appena tagliato, profumato, a una velocità inquietante che scoraggia parecchio le velleità ciclistiche degli indigeni.
Si possono vedere alberi fioriti fuori stagione, in questo strano inizio di ottobre che sembra luglio.

Ma a mezzogiorno si è alzato il vento freddo.
E se voi foste state qui, a mezzogiorno e cinque, avreste visto le finestre di una casa spalancarsi tutte, e probabilmente vi sareste chieste chi mai sia la cretina che invece di chiudere che fa corrente spalanca tutto per cambiare l'aria.
E se vi foste avvicinate, qualche minuto dopo, avreste visto un'individua, con un sorriso largo così, aggirarsi sotto i noci del noceto (?) dietro casa, col rischio molto concreto di beccarsi in testa una noce da tre o quattro etti caduta da cinque metri di altezza, in mezzo al frusciare delle foglie color oro che stanno cadendo tutte in una volta sola che neanche il Platano Picchiatore di Harry Potter.
Avreste avuto quasi l'impressione che l'individua di cui sopra volesse verificare, essere sicura che finalmente, finalmente stesse arrivando l'autunno tanto atteso, i pomeriggi di pioggia, il tempo delle torte cotte in forno, di andare per castagne e di respirare la nebbia al mattino.

Proabilmente avreste dato la colpa all'ormone gravidico che debilitava il già scarso raziocinio dell'individua.
Che comunque nel frattempo se la stava godendo infinamente, l'aria fredda e le foglie dorate.

9 commenti:

giliola ha detto...

Avrei voluto fare anch'io così, questa mattina: spalancare tutte le finestre per fare entrare il vento (e non l'ho fatto perchè... già chissà perchè, oppure sì lo so: mi sarei sentita dare della matta da mio figlio e da mio marito), andare a spasso sotto un albero, incurante del pericolo ( invece mi sono rinchiusa in questo bugigattolo, senza luce naturale, nè aria a far fatture, che si sa ad un certo punto del mese devi tirare le fila del lavoro fatto dagli altri e quantificarlo, che altrimenti al momento della busta paga, quegli altri, appunto, potrebbero mettersi in fila davanti alla porta del tuo ufficio e fare a turno il gioco a rimbalzino con il tuo sedere....)
Rimpiango i giorni dell'adolescenza incoscente in cui certe cose ancora potevo farle, e magari manco le ho fatte perchè sono sempre stata una personcina giudiziosa e razionale.... una vera palla insomma!!!!!!!!

Mammachetesta ha detto...

Pure io pure io!!!!
Stamattina ho messo Tranch e mocassini in suede.
Mi sono sentita di un bene che non ti dico!

Anonimo ha detto...

ma ti diro' io col sole e il caldino ci sto bene... zanzare tigre a parte...
ciao seavè

gi

LadeaKalì ha detto...

Anche qui in centro Italia c'è una bella atmosfera uggiosa della serie "che esci a ffa', resta a casa anche con le finestre aperte ma resta a casa"....
Buon weekend autunnale

ElizabethB ha detto...

Oh Seavessi io ero lì, a pochi chilometri da te, a godermi la stessa meravigliosa aria fresca. Buon autunno, at last!

la tina ha detto...

gioia che bello!!!!! sì, è arrivato, e nonostante abbia allagato 2 camere da letto su 3 (benedetta quella esposta sull'altro versante...) mi sono goduta le raffiche di vento e l'aria freschina che anche se esci con lo stivale non ti senti affatto una pirla!!!

oh gioia, che bellissimo rileggerti dopo giorni. tanta mancanza!!
ps, ma tanto ti chiamo.... ;)

Mamma Papera ha detto...

premetto che ti ho fatto gli auguri x il dolce meloncino (o fagiolino <3) un mese fa sul mio blog ma forse non li hai visti
ahhhh come mi sono mancati i tuoi posttttt <3
su alcune cose mi sono riconosciuta in te ^_^
tipo i bidoni da mettere diversi ahahah
bacio stella

SuSter ha detto...

Uff... ma com'è che desiderate tutte che torni il freddo? Le giornate corte? Il buoio alle 5 del pomeriggio? L'umidità di cui non ti liberi? I panni perennemente stesi e mai asciutti, anche un po' impuzzolentiti dall'umido? I pomeriggi in casa perchè piove? Le nuvole a cortina che ti scordi pure di che colore era il cielo sotto? Uff!

Seavessi ha detto...

@giliola io ci ho rinunciato, il marito mi guarda fare cose insensate, sospira e fa finta di niente ;-)

@roccia ma neh? che bello è tirare fuori i maglioncini di cotone?

@gì io gna fo. funziono decentemente solo sotto i 20 gradi :-)

@kali un meraviglioso WE anche a te!!!

@liz ti ho pensata sai???

@tina brava che hai chiamato :-)

@mammapapera gioia scusami da morire, sto facendo una fatica a stare dietro al blog... e mi dispiace soprattutto non sentire le amiche.

@suster in effetti è esattemente quello che aspetto XD ma hai ragione, non è molto ragionevole!!!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...