mercoledì 13 giugno 2012

and the winner is.

Permettete a Seavessi una piccola divagazione, sui commenti al post di ieri.
Ieri sera Seavessi rileggeva, e notava che a parte il fatto che verrebbe fuori una cena bellissima ancorché curiosamente assortita, e nonostante le difficoltà insite nel far sedere a tavola gli squali, ecco a parte questo è giusto e bene che la cena sia immaginaria.
Perchè risulterebbe composta più o meno così

Antipasti
Lingua col bagnetto verde e salam vec (che Seavessi tira fuori ogni volta che un non indigeno si siede a tavola), fritto misto alla piemontese (bianco e nero) (idem come prima).
tigelle con il prosciutto di Parma, mortadella (di fegato? All'Infanta piace), salame ferrarese con tanto tantissimo aglio, da Giliola

Primi
Panissa (simpatico risotto a base di fagioli e salciccia) sempre di Seavessi, e sempre per il discorso tipicità km0 ecc, non è colpa mia se i piatti tipici indigeni son dei mattoni.
Tiella di riso patate e cozze della Gì, con la Panissa è la morte sua.

Secondi fortunatamente non pervenuti

Dolce
Tiramisu di malanotteno
torta di riso della cognata di giliola
Tartufata (sempre per la storia tipica ecc)

vini
sangiovese di gliliola
ruchè, dolcetto di dogliani e sangue di giuda di Seavessi.

Lo sentite quel disagio interiore, come un malessere dell'anima?
E' il vostro fegato che cerca di fuggire solo a leggere le portate.

comunque!

ieri finalmente si è alzato il sipario sulla recita, una specie di Macbeth in chiave asilesca, dove la strega Silenzia per qualche motivo attacca il regno di Musicolandia, seguono cantate varie segue redenzione della strega.
Bellissimo, davvero.

ma venendo al sodo, l'Infanta era un...

PAPAVERO!!!


quindi the winner is

Ludovica

di cui non ho né link né niente, Ludovica con tre bimbe, hai vinto!!! mandami un recapito, non vorrai mica perderti il meraviglioso premio del valore di 50 centesimi!!!!
Brava Ludovica!

menzione speciale di merito a:

Glida che c'era quasi, ha solo sbagliato fiore
Contessa per aver detto Lepricauno e Brucaliffo, ruoli per cui io come mamma sarei impazzita
Dabo che non si sa da quale recesso mnemonico ha tirato fuori Solfamì.

E grazie a tutte per l'entusiasmo :-D



6 commenti:

Anonimo ha detto...

io mi siedo affianco agli squali che abbiamo tante cose in comune...

la tiella è antipasto primo secondo.
ti avrei portato un primitivo dolce di manduria sui dolci....

detto questo non sai che ti perdi....

gi orgogliona del quasi premio.

giliola ha detto...

La mortadella bolognese non è fatta con il fegato.... ma sono sicura che il fegato avrebbe la sua da dire....... poi da noi la tigella con il prosciutto di Parma, la mortadella, il salamino con l'aglio, e il bicchierotto di Sangiovese, è la tipica cena domenicale. Poi qualcuno, al posto della torta di riso come dessert, ama molto anche farcire le ultime tigelle rimaste con la Nutella, o meglio ancora con i fichi caramellati preparati dalle amorevoli mani del mio papà!!!!!!!
UN PAPAVERO!!!!!!!!! Ma però non ci avevi dato tutti gli elementi: mancavano i petali rossi!!!!!!!!!

PdC ha detto...

allora quando si fa sta cena???

sfollicolatamente ha detto...

Uuh congratulazioni a Ludovica!
Dabo e' un mito.
Effettivamente ce lo vedo bene Tim Burton che si sniffa i papaveri e scrive recite per bambini!

Lucyette ha detto...

Io vengo a cena con voi solamente se posso portarmi dietro per l'occasione le mie due amiche immaginarie dell'infanzia: Paola, sorella minore di sette fratelli, il cui papà era morto schiacciato da un armadio, ed Eva, fantasma di una bambina imperiese finita nei campi di concentramento.

Posso?
Eh?
Eh?
Posso?!
*_______*

Seavessi ha detto...

Lucia, cuore del mio cuore.
parliamo di questo armadio caduto. E' l'armadio dove vivevano fabio e i suoi amici e la solellina e il flatellino e chissà cos'altro?
L'argomento è affascinante, quasi quanto decidere se l'amico di fabio necessita o meno di una scorta immaginaria (nel qual caso chiederei a tutte di immaginare molte sedie e un tavolo allungabile).

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...