venerdì 5 agosto 2011

5 Domande

no, non le 10 di Repubblica che ormai ci metterei la sua bella croce sopra... 5 domande che Seavessi si è posta in questi giorni di parchetto e gonfiabili.

  • O tu mamma di vezzosa cinquenne di bianco (e firmato) vestita, che tuuuuuuuuutti i giorni che Dio manda in terra le urli dietro di non sporcarsi e di non andare sullo scivolo che ha la gonna e _non è igienico, ce la puoi fare a spendere 10 euri al mercato in uno scrauso completino maglietta e braghette? che così viviamo tutti più felici?
  • Posto che la Seavessi famiglia fa colazione tutti i giorni nello stesso bar e prende sempre le stesse cose, per quale misterioso motivo (scontrini alla mano) non paga mai la stessa cifra?
  • O famigliola dal forte accento milanese che probabilmente di cognome fa Brambilla, quale ragione inquietante vi ha spinto a chiamare i pargoli TobiaS e AndreaS, e soprattutto cosa vi spinge a rimproverare gli altri bambini che si sbagliano e dicono Tobia e Andrea? Ma sarà colpa loro che a voi piacciono le S?
  • Perché se c'è una nonna in vena di raccontare che una volta qui era tutta campagna e i treni arrivavano in orario, è sicuro come l'oro che sarà la vicina di panchina di Seavessi?
  • Perché tu, mamma che vieni al parchetto con un carico di vettovaglie che sembra che devi rifornire un rifugio antiatomico, guardi male Seavessi rea di avere dietro solo un bicchiere vuoto agevolmente riempibile alla fontanella? C'è una legge che impone che dopo tre giri sullo scivolo il pargolo necessita di succo + brioche anche se sono le sette di sera e si cena fra 20 minuti?

e per chiudere con una perla Infantesca:

nonnaacaso _e tu Infanta poi vai al mare? e fai il bagnetto?

Infanta (con aria saggia) _speliamo che non ci siano gli qquali.

6 commenti:

Alice ha detto...

che moldono il sedelino!!!..adorabile Infanta...orrende persone parchensi...ne ho un campionario.
Dico, la stlana signola con tacco dodici che correva dietro alla nipote minacciandola di non inzaccherarsi assomiglia..(povera me) alla nonna del mio nanetto.
A volte mi chiedo ...da quale capperi di pianeta siam sbarcate eh?
sniff sniff...ciao S.e I. e #2. :)...zio billy sembra un'equazione

SuSter ha detto...

Il parchetto è fonte di innumerevoli riflessioni e ammaestramenti. Le risposte sono dentro di te, ma, probabilmente, saranno quelle sbagliate... (orsù, Seavessi, di chi era questa?)

la tina ha detto...

ooh, che nostalgia di voi due!!! in questi giorni ho una carogna tale che corri SERIAMENTE il rischio di vedermi arrivare. ma davvero.
che nostalgia canaglia.

A Prova di Mamma ha detto...

come Alice... l'Homus Parchensis è una razza che meritava l'esinzione molto più dei poveri dinosauri.

sfollicolatamente ha detto...

hihihi io non ho risposte alle tue domande, ma volevo dirti che la storiella del gatto nel negozio di caramelle e' ottimissima. Libro perfetto per rilassarsi in aeroporto prima del grande rientro :-) Ora vorrei leggere quello del gatto Dewey, quello nella biblioteca. Ma non essendo scritto dal veterinario piu famoso del mondo non credo che potra' essere all'altezza...

Anonimo ha detto...

in effetti speriamo che gli qquali vanno al parchetto mentre la gnappetta è al mare....


tivibi


gi

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...